Top

veterinaria Tag

Il letargo nei rettili

I rettili sono animali eterotermi (o più volgarmente “a sangue freddo”), il che  implica che il loro metabolismo e le loro funzioni vitali siano strettamente dipendenti dalla temperatura ambientale. Per questo motivo un eccessivo squilibrio delle condizioni esterne può essere causa di problemi. L’evoluzione ha però permesso loro di sviluppare svariati escamotages per resistere alle intemperie: il  letargo è uno di questi. Il letargo, chiamato anche latenza invernale o ibernazione, è una condizione di torpore prolungato auto-indotto che permette a molte specie – non solo rettili – di sopravvivere all’abbassamento di temperatura invernale. Il metabolismo si riduce in maniera importante: respirazione e battito cardiaco rallentano, la...

Processionaria nei cani

Processionaria del pino: di cosa si tratta? La processionaria del pino è un lepidottero appartenente alla famiglia dei notodontidi. Non si tratta però dell'amatissima farfalla colorata ma bensì di una falena. La processionaria del pino (Thaumetopoea pityocampa) che parassita il pino marittimo appare leggermente più grande, se comparata ad altre specie dello stesso genere, come la processionaria della quercia e la Thaumetopoea pinivora che parassita, invece, il pino del Nord Europa. Indipendentemente dalla specie, il contatto con questo insetto è ugualmente pericoloso e può provocare gli stessi sintomi. Mentre in Europa settentrionale è maggiormente diffusa la processionaria della quercia, la processionaria del pino popola tutta l’area...

Filariosi nel cane

Da primavera se ne dovrebbe parlare ogni giorno, perché inizia lì il suo periodo pericoloso e, siccome esiste una prevenzione per la filariosi nel cane, è il caso che, seppur non obbligatoria, la si adotti. Dopo aver saputo cos’è e come si manifesta, sono certa che sboccerà la buona volontà di padroni fedeli e coscienziosi. Se già non lo siete. La filariosi nel cane è veicolata dalle zanzare, a seconda del parassita veicolato, la filariosi può essere cardiopolmonare o cutanea. Quest’ultima è provocata dal parassita Dirofilaria repens, ha conseguenze solo sulla pelle e può essere contratta anche dall’uomo. La filariosi nel cane di tipo cardiopolmonare, causata dal...

Leishmaniosi canina

LEISHMANIOSI DEL CANE: TRASMISSIONI E SINTOMI La leishmaniosi è una malattia grave, spesso mortale per il cane, e che può colpire anche l'uomo. Importante conoscerne i sintomi e la prevenzione. La leishmaniosi canina è la terza malattia trasmessa da vettori più importante al mondo, sia per diffusione che per gravità. E’ ormai presente in tutta Italia e purtroppo è spesso mortale per il cane: benché esistano dei farmaci e delle cure per tenere sotto controllo i sintomi e l'evolvere dell'infezione, dalla leishmaniosi il cane non può guarire. LEISHMANIOSI DEL CANE, COME AVVIENE LA TRASMISSIONE La malattia è causata da un protozoo, Leishmania infantum, che si trasmette al cane...